I 10 fattori

http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/p2p-445x342.jpg

PEER TO PEER
Questo fattore è rappresentativo di un approccio che privilegia le relazioni di parità con i collaboratori. E’ basato sulla capacità di sviluppare con essi relazioni “da pari” e di incrementare le interazioni di tipo orizzontale. Dunque responsabilizza all’autocontrollo e supera le barriere gerarchiche a favore dell’innovazione.
(Rif. OLM 1;4; 12-14)

ETHIC
Questo fattore fa riferimento al sistema valoriale del Leader che fa dell’onestà, della trasparenza e della condivisione del potere i punti di riferimento del proprio agire. Opera quindi con giustizia ed equità e costante attenzione verso gli altri. Presta particolare attenzione alla sostenibilità e all’impatto sociale della propria organizzazione.
(Rif. OLM 5;8;10;11;22;46)

http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/ethic-380x342.jpg
http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/social-445x342.jpg

SOCIAL CAPITAL
Individua un preciso orientamento allo sviluppo delle relazioni e dei legami fra le persone a prescindere dal ruolo organizzativo. Un impegno ad aumentare non solo l’insieme delle relazioni ma anche ad approfondire la conoscenza e la consapevolezza di quelle esistenti. Il motore principale è la fiducia, che induce ad agire consapevolmente nella gestione della propria reputazione all’interno della rete, e la tendenza ad avere una visione positiva di sé e della realtà.
(Rif. OLM 9;22;23;25;26)

AGILE
Identifica un approccio al lavoro che privilegia spinta alla semplificazione, incremento delle interazioni e concretezza. E’ finalizzato all’ottenimento in tempi rapidi di risultati migliori e più soddisfacenti per i destinatari/clienti. Accorcia quindi le distanze fra i diversi attori, supera le rigidità delle norme e coinvolge direttamente i clienti (interni o esterni che siano) nel processo di realizzazione. Questo approccio è quindi caratterizzato da una comunicazione diretta e frequente e dalla prontezza di risposta ai cambiamenti.
(Rif. OLM 17;18)

http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/agile-380x342.jpg
http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/engagement-445x342.jpg

ENGAGEMENT
E’ rappresentativo di coloro che puntano all’eccellenza per i propri collaboratori e che lavorano per la reputazione aziendale. Capaci di creare costanti opportunità di espressione e di sviluppo delle conoscenze e delle competenze, orientati a facilitare le relazioni creando un clima di fiducia reciproca e coinvolgimento, stimolano alla creatività e all’innovazione.
(Rif. OLM 11;19;20;23;37;38)

COOPETITION
Si riferisce alla capacità di gestire ed agire in situazioni competitive in cui la collaborazione è necessaria per raggiungere il risultato. Di chi sa creare alleanze positive e cooperare lealmente con i competitor garantendo i limiti di riservatezza e gli interessi del proprio gruppo. Ha come presupposto l’apertura alla diversità, la curiosità e l’orientamento ad esplorare opportunità e risorse diverse, la negoziazione costruttiva.
(Rif. OLM 15; 16; 34; 35)

http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/coopetition-380x342.jpg
http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/knowledge-445x342.jpg

KNOWLEDGE
Descrive l’impegno a generare intelligenza collettiva nel sistema e a dare a tutti maggior accessibilità alle informazioni e alla conoscenza. Di chi opera con l’intento di trasformare la conoscenza tacita dell’organizzazione o del gruppo in conoscenza esplicita e condivisa al fine di sviluppare nuovi apprendimenti.
(Rif. OLM 31-33; 39-44)

INNOVATION
Esprime l’orientamento a svolgere il ruolo di catalizzatore e facilitatore nella condivisione dei diversi tipi di conoscenza e la capacità di costruire visione e coinvolgimento di tutti gli attori (dipendenti, fornitori, partner) attorno ad una idea. Caratterizza chi si adopera per una costante trasformazione culturale dell’organizzazione favorendo il coraggio e l'attitudine a sperimentare nuove soluzioni, tollerando e gestendo positivamente l’eventuale fallimento.
(Rif. OLM 25-29;48)

http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/innovation-380x342.jpg
http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/wellbeing-445x342.jpg

WELL BEING
Questo fattore esprime un orientamento preciso a promuovere e mantenere il giusto equilibrio fra vita personale e lavorativa dei dipendenti nella consapevolezza che il benessere sul lavoro è strettamente connesso alle prestazioni, alla produttività ma anche allo sviluppo del potenziale. Caratterizza pertanto chi agisce promuovendo il coinvolgimento, il lavoro di squadra, l’orientamento al miglioramento continuo e al risultato attraverso la valorizzazione delle singole attitudini.
(Rif. OLM 45-47)

POWER
Indica l’orientamento positivo e la capacità di affrontare le difficoltà ed i fallimenti in modo fiducioso, esprime la ricerca attiva della sperimentazione e della sfida, implica determinazione e dinamicità.
(Rif. OLM 21;47)

http://www.formazioneopenleadership.it/wp-content/uploads/2016/01/power-380x342.jpg